mercoledì 20 marzo 2013

COZONAC per L'Abbecedario culinario d'Europa


Abbecedario culinario d'Europa

Eccoci arrivati alla lettera D e siamo in Romania, in casa di Cristina del blog La cucina di Cristina. Le bellissime immagini di Cristina ci fanno visitare la Romania, terra di grandi laghi, di montagne, famosi i Carpazi e di splendidi Castelli, come non ricordare il famoso film di Bram Stoker sul conte Vlad, girato appunto al Castelul Bran una fortezza al confine tra la Transilvaia e la Valacchia, il preferito della regina Maria di Romania, comunque vi consiglio di leggervi tutto quello che Cristina ha scritto su questo Paese, bellissimo dal punto di vista geografico, una natura incontaminata. Io passo alla ricetta della colomba rumena, ma va bene anche come panettone, il Cozonac.

Ingredienti per uno stampo da plum cake di 30 cm di lunghezza

per la pasta:

500 grammi di farina 0
4 uova
1/2  cucchiaino di sale
100 grammi di zucchero
20 grammi di lievito di birra fresco
100 grammi di burro
125 ml di latte
bacca di vaniglia

per il ripieno:

125 grammi di noci macinate
10 grammi di cacao amaro
75 grammi di zucchero
50 grammi di uvetta messa a bagno qualche ora prima nel limoncello
50 ml di liquore dolce, io limoncello home made
50 ml di latte tiepido
100 grammi di canditi

Sciogliere il lievito in una tazzina con un paio di  cucchiai di latte e un cucchiaino di zucchero, sbattere le uova con lo zucchero e il sale. Mettere la farina, setacciata, in un contenitore, fare un incavo e versare al centro, il lievito sciolto, le uova sbattute e l'interno della bacca di vaniglia, i semini.
Lavorare la pasta o con frullino o planetaria, aggiungere poco alla volta il latte  tiepido e quando la farina è stata tutta inglobata cominciare ad aggiungere il burro sciolto, poco alla volta fatelo incorporare bene all'impasto. Avrete una bella pasta morbida ed elastica. Mettere a lievitare coperta per un paio di ore.
Per il ripieno, tritare le noci nel mixer, nel frattempo mescolare lo zucchero, il cacao, il limoncello dove è stata a bagno l'uvetta, e per ultime le noci sminuzzate.
Aggiungere anche l'uvetta e i canditi, se  fosse troppo liquido non aggiungete il latte, tenetelo per ultimo, aggiungetelo solamente se l'impasto è troppo secco.
A questo punto dividere la pasta in due, fare due rettangoli con il lato lungo di 30 cm, spalmare metà del ripieno sul lato lungo, spalmatelo per 4 cm e arrotolare, chiudere bene le estremità, Quando i due rotoli saranno pronti, attorcigliateli l'uno con l'altro, metteteli nello stampo imburrato e fate lievitare ancora fino a che l'impasto non non arriva al bordo dello stampo. Accendete il forno a 175°C e quando è caldo infornate, fate attenzione perché si colorano facilmente, la ricetta dice 50 minuti di cottura, io a 50 minuti l'ho tolto dallo stampo e lasciato sulla griglia del forno per altri 10 minuti, poi spento e fatto freddare sul tagliere di legno, era perfetto, buono, è stato assaggiato da diverse persone e tutti hanno riconosciuto la bontà del dolce
Ricetta tratta dal sito: Cucina rumena


10 commenti:

  1. direi che è venuto benissimo! viene fatto molto spesso, a prescindere dale feste, ma Natale e Pasqua lo si trova sempre, come la Pasca, dolce tipico per la Pasqua a base di ricotta, che è uno spettacolo. Il bello di questo dolce è che dura tantissimo, basta scaldarlo perchè torni morbidoso e profumato, ottimo lavoro! buona giornata :-D

    RispondiElimina
  2. mamma mia, fantasticaaaaaaa!!! la divorerei tutta!!!

    RispondiElimina
  3. questo dolce ti fa diventare lupi mannari altro che conte dracula :D è buonissimo!il ripieno con le noci una favola! La Romania mi affascina molto chissà che un giorno non riesca ad andarci :) ciao cara!

    RispondiElimina
  4. Non conosco nessuna ricetta rumena, ma questo tour nei vostri blog mi aperto un mondo nuovo....una favola di cucina! bravissime tutte!!!

    RispondiElimina
  5. Tamara se per Pasqua sono a casetta me lo regalo, anche se i lievitati da un pò di tempo non li tollero, ma con quel ripieno è troppo invitante!!

    RispondiElimina
  6. Wow! Ti e' venuto proprio bene questo dolce. Proprio oggi stavo meditando su una ricetta per Cozonac, ma credo che optero' per qualcosa di salato. Noci, cacao e uvetta fanno un ottimo ripieno.

    RispondiElimina
  7. bello e interessante questo lievitato dei giorni di festa...il tuo è grandioso..brava!

    RispondiElimina
  8. bello e interessante questo lievitato dei giorni di festa...il tuo è grandioso..brava!

    RispondiElimina
  9. Anche la tappa rumena è giunta al termine e scusandomi per il ritardo ho finalmente aggiornato la pagina dell'abbecedario: http://abcincucina.blogspot.com.es/2013/03/d-come-drob.html.
    Grazie per aver partecipato e ti aspetto in Francia!
    Aiu'

    RispondiElimina

Lascia pure una tua impressione, un commento, dai un giudizio sulla ricetta appena vista, mi farai piacere. I commenti anonimi o offensivi verranno cestinati