lunedì 19 luglio 2010

Cupolette rosa alla vaniglia con miele e scaglie di cioccolato


L'avevo promesso: ecco il terzo dei dolci al cucchiaio. La delicatezza di questo dolce è inimmaginabile. Ha la setosità del Biancomangiare, ma non è uguale, ha una spiccata nota di vaniglia, ma anche un leggero aroma di barbabietola. Se non si prova non si capisce. Mio figlio grande, che mangia solo il mio Tiramisù, (lo farò in autunno) ieri ha deciso di assaggiarlo dopo varie insistenze da parte mia...è rimasto sbalordito e ha detto solo: "È buonissimo...." ed è tanto.... Io queste ricette che sto postando le ho raccolte negli anni, (questa l'ho presa da Cucina Naturale) senza scrivere da dove le prendevo, alcune sono ritagli di giornali, altre copiate da libri, (tenete presente che ho una libreria alta fino al soffitto, zeppa di libri ed enciclopedie di cucina, libri vecchissimi, il mio Artusi...libri di cucina toscana che non si trovano più, fuori produzione da mezzo secolo, ovviamente tutto prima dell'avvento di internet) spero di non postare ricette che magari qualcuno riconosce per aver mandato ad un giornale 20 anni fa...se dovesse succedere, mi scuso anticipatamente, perché non mi piace copiare senza chiedere, io se vedo una cosa in un blog, di qualunque tipo, chiedo il permesso di poterla riprodurre, purtroppo ho scoperto, anche con mie ricette, che non è così scontato. Adesso godetevi questa delizia e dopo capirete perché i miei figli non mangiano i budini comprati...

Ingredienti:

100 grammi di barbabietola rossa cotta
50 grammi di cioccolato fondente da poterci ricavare delle scagliette
3 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di miele, io ho messo il trifoglio, comunque un miele dolce
3 fogli di gelatina per dolci
400 ml di latte
mezzo baccello di vaniglia

1. Dividete in 3 pezzetti il baccello di vaniglia, apritelo e mettetelo in una pirofila con lo zucchero, la bababietola tagliata a piccoli dadini e 100 ml di acqua. Tenetelo sul fuoco fino a ridurre della metà il volume.
2. Mettete a bagno i fogli di gelatina in acqua fredda, dopo 5 minuti strizzateli e scioglieteli nello sciroppo che avrete nel frattempo tolto dal fuoco e passato per togliere la barbabietola e la vaniglia. Tenete da una parte la barbabietola e la vaniglia e intanto mettete  a raffreddare lo sciroppo ottenuto. Quando è freddo uniteci il latte, giratelo benissimo, anzi passatelo da un passino molto fino per togliere eventuali impurità, distribuitelo in 4 stampini, decidete voi la forma, e mettetelo in frigorifero per 5-6 ore.
3. Tritate con un coltello la barbabietola ormai fredda e uniteci il cucchiaio di miele. Tirate fuori dal frigo gli stampi e per far uscire il dolce ci sono due possibilità, o li immergete velocemente in acqua bollente, o ci passate tutto intorno una lama finissima, capovolgeteli in un piatto e uscirà immediatamente. Adesso guarnite il dessert con uno strato di barbabietole e sopra le scaglie di cioccolato. Raccontatemi poi il sapore.....

20 commenti:

  1. O mamma, un dolce con la barbabietola è la prima volta che lo sento!!! Certo però che quelle cupolette tirano...bacio

    RispondiElimina
  2. Ciao...infatti anche io la pensavo così, anche se mangio sempre le barbabietole però in versione salata...ho cambiato idea, ti consiglio di provarle e poi mi dirai...un "caldo" abbraccio

    RispondiElimina
  3. Tamara ogni volta mi lasci senza parole...questi budini sono assolutamente deliziosi, il rosa poi con il marrone mi fa impazzire! Questa storia della barbabietola mi incuriosisce, ma dove la compri dal contadino?...non sono ferrata sull'argomento e su che faccia abbia! :/
    Baci dagli States
    p.s. finalmente mi e' arrivato l'alchermes e dopo + di un mese che sia la volta buona che faccio la zuppa inglese?!?!?!

    RispondiElimina
  4. ciao Kat! credo che la barbabietola dovresti trovarla anche in America...non dal contadino, quelle sono crude e il procedimento è più lungo, ma al supermercato sai dove stanno le verdure cotte e messe sottovuoto? ecco lì dovrebbero esserci le barbabietole o rape rosse, sicuramente, sono nella plastica, sotto vuoto, sono cotte e hanno una pellicina che va levata, fra l'altro sono buonissime fatte a fette condite con olio sale e mangiate come contorno, ti garantisco Kat che se li assaggi, i dessert, mi dai ragione...un abbraccio

    RispondiElimina
  5. che spettacoloooooooo!!! deliziose e molto carine, complimenti

    RispondiElimina
  6. ...che spettacolo,si!!!!Cosi'....di prima mattina...mmmmmmm.....:-P

    RispondiElimina
  7. Bellissima idea! E sono certa anche deliziosa. Con la barbabietola rossa faccio poco, la mangio solo io ma qualche volta le compro e vado dalla suocera a mangiarle!
    Così mi abbuffo, anche perché al mercatino della frutta le troviamo buonissime! Ciao buona giornata.

    RispondiElimina
  8. Ma che belliiiiii!!!!Adoro il rosa!

    RispondiElimina
  9. Le barbabietole sono buonissime, non le mangio da tempo....terrò valido il tuo suggerimento del supermarket dove si trovano sotto vuoto.....comunque i budini rosa sono molto belli oltre che buoni....li proverò...

    RispondiElimina
  10. @Laura, che emozione un tuo commento sul blog!!!! un abbraccio......guarda che non hanno il sapore delle barbabietole i budini....

    RispondiElimina
  11. Ma quarda che ricettina!!!
    Io non ho mai mangiato la barbabietola, e non saprei neanche dove cercarla.
    Sei stata bravissima come sempre!!
    Baci baci!

    RispondiElimina
  12. beh dopo la tua descrizione è davvero impossibile avere dei dubbi!!!Allora che dici mi butto??ma si L'aspetto è invitante e di solito i figli sono i giudici più severi!!!Ne so qualcosa!!!Un bacio e buonanotte!!

    RispondiElimina
  13. Ciao Damiana!!! ero venuta a trovarti ma tu eri sicuramente in ferie e poi avevo letto della caduta, ti sei ripresa? Guarda buttati perché ne vale la pena, facilissimi, delicati e di grande effetto...un bacio anche a te...

    RispondiElimina
  14. Ciao! questi li provo sicuro...anche per superare la mia avversione per la barbabietola..ciao bacionissimi!

    RispondiElimina
  15. Ciao tamtam!!Buonissima ricetta come sempre,passa da me,ti ho dedicato un premio,spero possa farti piacere.Un bacione

    RispondiElimina
  16. Ciao Cuoca Pasticciona! sono felicissima del premio hai deciso di dedicarmi, talmente felice che sono andata a prenderlo subito...adesso lo posto subito e domani mattina lo passo ad altre "streghette" buona serata e un abbraccio...

    RispondiElimina
  17. Cuoca...c'è un refuso, ma sto scrivendo al buio perché altrimenti entrano le zanzare...ciao!

    RispondiElimina
  18. ciao questa me l'ero persa, dal procedimento e dagli ingredienti dovrebbero essere deliziosi

    RispondiElimina
  19. Questa te la consiglio, è favolosa....hai capito che mi piacciono le rape rosse...vero???

    RispondiElimina
  20. E' più forte di me...
    ...prendo ancora ricette.
    Mal'intenzione è di fare anche questi!
    Sono troppo carini.
    Dann/www.cucinaamoremio.com

    RispondiElimina

Lascia pure una tua impressione, un commento, dai un giudizio sulla ricetta appena vista, mi farai piacere. I commenti anonimi o offensivi verranno cestinati