lunedì 7 giugno 2010

Sachertorte




E' senza dubbio una delle torte più conosciute al mondo. E' decisamente buona, però, secondo me è più famosa che buona, ci sono torte molto più buone ma meno apprezzate perché non conosciute dai più. E' famosa anche perché le si è creato intorno un alone di mistero...nessuno realmente sa quale sia la vera ricetta e i viennesi ci tengono molto e fanno bene. Bisogna amare, apprezzare e far conoscere le proprie specialità e noi ne abbiamo tante.... Però i miei figli, che sono dipendenti dalla cioccolata, la amano. Questa volta la copertura è venuta decisamente bruttina...avevo trovato una vera copertura, lucida, dura, ma non trovo la ricetta e non ricordo dove l'avevo trovata, avevo fatto anche una fotografia con il cellulare, (mesi fa) ma non c'è più...la prendete come è....però l'interno è buono!!!

Ingredienti

200 grammi di cioccolato fondente di buona qualità (io uso il Novi)
150 grammi di burro
8 tuorli + 10 albumi
150 grammi di farina
150 grammi di zucchero
vanillina  (io non uso la vanillina, non mi piace, ho messo la polvere delle bucce delle arance home 
                 made, oppure altro aroma decidete voi)
1 pizzico di sale da mettere negli albumi mentre si montano

per la farcitura
confettura di albicocche possibilmente senza pezzi di frutta

per la copertura
150 grammi di cioccolato fondente
200 grammi di zucchero
125 ml di acqua

Ungete subito, e infarinate una tortiera di 26 cm e mettetela in frigo. Separate i tuorli dagli albumi, mettete il cioccolato in una bastardella (per chi non lo sapesse la bastardella è una pentola alta solo 15 cm, o poco più, con il fondo sferico apposta per il bagnomaria) e ponetela dentro una pentola che la contenga con poca acqua, l'acqua non deve assolutamente toccare la pentola altrimenti il cioccolato si brucia. Ponetela sul fuoco e fare sciogliere il cioccolato. Una volta sciolto e quasi freddo aggiungete i tuorli uno per volta sempre girando. Adesso montate gli albumi a neve e verso la fine aggiungete lo zucchero con dentro l'aroma che preferite.


















Ho messo le foto delle varie fasi di lavorazione, i tuorli, gli albumi, il cioccolato sciolto con il burro e l'amalgama di albume con cioccolato e farina.
Una volta montati gli albumi mettetene la metà dentro l'impasto di cioccolato, lentamente incorporateli al cioccolato e poi aggiungete la farina setacciata, questa operazione deve essere fatta molto molto lentamente, perché se gli albumi si smontano viene una frittata. Aggiungete anche gli altri albumi, prendete la tortiera e versateci dentro tutto l'impasto.

Così prima di andare in forno
Infornate nel forno precedentemente acceso, 180°C per 40 minuti. Controllate con lo stecchino se è cotta, altrimenti lasciatela ancora.
quando è cotta fatela freddare su una gratella, dividetela in due dischi metteteci la marmellaa di albicocche, riunitela, lasciatela sulla gratella con sotto un vassoio e cominciate le operazioni per la copertura. Cioccolato sempre nella famosa bastardella, nel frattempo lo zucchero e l'acqua sul fuoco  quando lo zucchero è sciolto alzate la fiamma e fatelo bollire 5 minuti, spegnete e fatelo raffreddare, se avete un termometro apposito misurate la temperatura, deve essere di 60°, in questo caso versate lo zucchero nel cioccolato fuso e girate, girate fino a che non si addensa e si raffredda un po', a quel punto versate tutto sulla torta cercando di rivestire anche i lati aiutandovi con una spatola. Se volete quando è fredda fateci la scritta con un po' di cioccolata e zucchero a velo. Ripeto l'aspetto non è bellissimo perché la copertura non è perfetta....ma io non sono di Vienna!!!!


9 commenti:

  1. A te questa volta dici che la copertura non è venuta perfetta ma a me non viene mai così bella alta! Proverò sicuramente la tua ricetta! Questa torta la preparo di rado perché in famiglia non piace la marmellata abbinata alla cioccolata...Un caro saluto

    RispondiElimina
  2. io non l'ho mai mangiata ma secondo me hai ragione quando dici che è più famosa che buona! assaggerei per la prima volta la tua sacher molto volentieri

    RispondiElimina
  3. @Ornella se ai tuoi non piace la marmellata con la cioccolata non fargliela, fai loro un'altra cosa...a me di solito viene più alta, ma ieri non era giornata e poi la mia ricetta di sempre era così scontata che l'ho persa!!!

    @Zasusa se abiti a Roma..accomodati....non che non sia buona ma non è così strepitosa come la sua fama ecco...io preferisco la muosse au chocolat e appena posso la faccio, tanto i miei figli sono sotto esame hanno bisogno di calorie per stare su ed io gliele fornisco!!! salutoni

    RispondiElimina
  4. cappero che meraviglia meravigliosa! bravissima!!!!

    RispondiElimina
  5. Cara Tamtam il tuo consiglio è più che giusto ma un paio di volte all'anno posso accontentarmi anch'io, dato che mi piace e sono la sola...che ne dici? Così me la farò alta alta come la tua! Saluti cari

    RispondiElimina
  6. Ornella hai ragione bisogna gratificarsi e la cioccolata è indicatissima!.buona serata...

    RispondiElimina
  7. E' molto invitante, e poi mi sembra venuta benissima.
    Ma, come ti ho detto, sarà il caso che pensi alla mia linea più che persa, non so più dove cercarla ahahahahahahaha!!!
    Baci!

    RispondiElimina
  8. Eccomi a lasciarti un saluto ed augurarti un buon w.e.

    http://remenberphoto.blogspot.com/

    RispondiElimina
  9. Ciao Tam Tam non e' vero che le tue foto sono brutte, una foto si vede con gli occhi dell' anima senza parole,vivendole. Le tue danno emozioni sono momenti vissuti. Un saluto Gio'.

    RispondiElimina

Lascia pure una tua impressione, un commento, dai un giudizio sulla ricetta appena vista, mi farai piacere. I commenti anonimi o offensivi verranno cestinati